I piccoli del Nido, colorati e leggeri come palloncini

di

“Ciao a tutti, sono un piccolo palloncino che ha iniziato a frequentare uno strano posto che tutti chiamano NIDO. Io non ero tanto d’accordo, volevo rimanere a casa con mamma e papà. Qui non conoscevo nessuno, c’era una signora che tutti hanno chiamavano educatrice, ma io ho capito che si chiama Daniela. Mi sta sempre vicino soprattutto quando piango e tra le sue braccia non si sta poi così male. Lei mi parla con gentilezza e mi dice sempre di stare tranquillo che mamma e papà torneranno a prendermi e quando sono triste mi riempie di baci. Ci sono anche due signore che si chiamano Silvia e Lucia che vengono sempre a chiedere a Daniela come sto. Loro parlano anche con la mia mamma e lei ogni volta sembra sempre più tranquilla e mi fa tanti bei sorrisi. È già da un po’ che vengo in questo strano posto chiamato NIDO e non mi sembra più tanto brutto come all’inizio. Mi sono fatto tanti amici e insieme facciamo tanti giochi e attività. Siamo tutti palloncini che vogliono volare in alto!!”

L’ingresso al nido rappresenta un momento molto delicato per ogni bambino perche’ è la prima importante esperienza di separazione dall’ambiente familiare e di costruzione di nuovi rapporti con altre figure adulte e con i coetanei. É un evento denso di cambiamenti e di intense emozioni anche per i genitori che devono accettare e favorire il distacco dal loro figlio. Nei primi giorni di frequenza l’euipe del progetto “Da casa al nido e ritorno” si fa carico delle emozioni dei bambini e dei loro familiari, in particolare delle mamme dedicando loro particolari attenzioni e sostenendole affichè questo momento sia vissuto in maniera serena.

L’equipè del progetto da casa al nido e ritorno di termoli

Regioni

Argomenti

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK