Dona libri e materiale scolastico che non usi più: la raccolta solidale del progetto Caleidoscopio

di

Prosegue l’impegno della rete del progetto “Caleidoscopio: Comunità educante per Grastosoglio”, selezionato dall’impresa sociale Con I Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile, a favore delle famiglie fragili del territorio coinvolto. L’iniziativa denominata “Raccolta solidale scolastica” lanciata lo scorso mese e pensata per i ragazzi della scuola Arcadia resterà attiva per tutta l’estate. Organizzata dalla Cooperativa Lo Scrigno insieme ai partner del progetto Caleidoscopio, l’attività prevede anche la collaborazione di genitori volontari e di studenti.

Obiettivo della “Raccolta solidale scolastica” è quello di creare uno scambio sinergico tra le famiglie che hanno a disposizione testi scolastici inutilizzati e materiale di cancelleria ed i nuclei più fragili, così da incentivare una comunità educante fattiva ed operativa nel Municipio V di Milano, con particolare riferimento a Gratosoglio.

COME FUNZIONA LA RACCOLTA – Gli operatori dell’ente partner Lo Scrigno hanno messo a disposizione un numero di telefono ed una mail da contattare per prendere appuntamento e consegnare, nella sede della Cooperativa in via Saponaro 36, i materiali disponibili.

I contatti sono i seguenti: 340 8788083 / chiara.corciulo@lo-scrigno.org.

I materiali interessati dalla raccolta (libri e altro materiale scolastico) fanno riferimento al corso di studio della Scuola secondaria di I grado dell’Istituto Arcadia.

“Abbiamo notato che l’acquisto dei testi per la scuola secondaria di I Grado così come del materiale scolastico, nel territorio di Gratosoglio ha un grande impatto in termini economici sulle famiglie più fragili – spiegano gli organizzatori della raccolta solidale scolastica – per questo motivo abbiamo pensato, in accordo con la Scuola Arcadia, di dare vita a questa iniziativa che, come progetto Caleidoscopio ci aiuta anche a fare comunità educante perchè mira a creare un circolo benefico tra chi da e chi riceve. Per questo motivo invitiamo tutte le famiglie a partecipare donando oppure mettendo a disposizione il loro tempo affinchè questa azione benefica possa essere gestita al meglio”.

Tutti i testi raccolti – insieme a materiale di cancelleria e strumenti musicali inutilizzati – saranno catalogati e schedati da educatori e volontari per poi essere consegnati agli insegnanti e quindi distribuiti alle famiglie che ne avessero necessità.

Regioni

Ti potrebbe interessare

Con il progetto Caleidoscopio genitori in campo per il ripristino degli spazi della scuola Baroni

di

Spazi comuni da rivalutare, spazi per bambini della scuola Baroni di Gratosoglio da rendere nuovamente fruibili. I genitori dei piccoli studenti dell’IC...

Due patti di quartiere per Gratosoglio: il progetto “Caleidoscopio” fa rete con il territorio

di

Un grande traguardo quello arrivato negli scorsi giorni per il progetto “Caleidoscopio, comunità educante per Gratosoglio”. Tra le finalità del percorso avviato...