Patti Educativi di Famiglia: un esempio a Montescaglioso

di

Tra le diverse attività che verranno attuate nel percorso triennale del progetto Caleidos si inserisce l’azione 5: i Patti Educativi di Famiglia (P.E.F.). L’obiettivo dei patti educativi di famiglia è costruire un progetto personalizzato che accompagna la famiglia con bambini in età infantile in un percorso di crescita e benessere offrendo loro la possibilità di accedere ad attività formative ed educative messe a disposizione della comunità territoriale.

Attivare e realizzare un patto educativo di famiglia significa in primo luogo coinvolgere le diverse realtà presenti sul territorio.
Il confronto del tavolo della comunità educante (Ta.C.Ed.) è infatti il punto di partenza per studiare la comunità dal punto di vista demografico e dei bisogni, uno strumento per conoscere le realtà che contribuiscono ad arricchire il territorio in termini di servizi e opportunità. Una volta intercettati le necessità educativa dei piccoli che abitano la comunità e possibili situazioni familiari complesse, il tavolo della comunità educante si attiva e risponde costruendo un progetto di crescita personalizzato in cui i beneficiari sono i bambini nella fascia di età 0-6 e il nucleo familiare cui appartengono. Il Patto educativo di famiglia diventa così un contratto reciproco tra famiglia, enti e realtà che partecipano alla vita della comunità.  Nel patto vengono fissati reciprocamente impegni, obiettivi educativi da raggiungere e la durata dell’intervento.

Questo è il caso di Montescaglioso. Grazie infatti al presidio ad alta intensità educativa, gli operatori di Caleidos sono entrati in contatto con una situazione familiare difficile. Insieme alla mamma, la cooperativa Progetto Popolare e il Servizio Sociale del Comune di Montescaglioso hanno strutturato un percorso per favorire la frequenza dei più piccoli di diverse fasce d’età al nido e al centro estivo, garantendo così occasioni di aggregazione e socializzazione, momenti molto importanti per lo sviluppo del se e della persona. Alla mamma che si è impegnata nel patto, sarà data l’opportunità di partecipare a incontri e confronti con altri genitori per ricevere spunti e consigli per favorire lo sviluppo culturale e sociale dei suoi figli e garantire una crescita e un futuro sereno a tutta la famiglia.

 

Regioni

Ti potrebbe interessare

In Basilicata le proposte on line di Caleidos

di

Continuano on line le attività di Caleidos in Basilicata con le attività di coprogettazione, formazione e supporto alle maestre di scuole d'infanzia e asili nido, per essere così vicini ai bambini più fragili.

Un murales per riqualificare gli spazi a Montescaglioso (Mt)

di

Dal 2 settembre 2019 al 6 settembre 2019 bambine e bambini, insieme agli operatori hanno decorato gli spazi del nido Il Cicgno di Montescaglioso con un murales per rendere accogliente e valorizzare gli ambienti che vivono quotidianamente.

Da uno spazio vuoto a uno spazio per la comunità

di

Nell'area periferica di Matera, uno spazio vuoto si è trasformato in un punto ad alta intensità educativa e presto diventerà un centro per le famiglie capace di accogliere bambine e bambini nella fascia di età 0 - 6 anni, le loro mamme e i loro papà con attività ludiche, formative e tanto altro ancora.

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK