Lombardia. Un bus nove posti per i ragazzi con disabilità complessa e avvio del servizio di Intervento Precoce per i più piccoli

di

Inizio ottobre all’insegna delle novità per le azioni portate avanti dal Consiglio Regionale della Lombardia nell’ambito del progetto Bloom Again. Proprio in questi giorni sarà operativo un nuovo mezzo, un piccolo bus al servizio dei ragazzi e partirà una nuova attività rivolta ai più piccoli e prevista da questa particolare fase del progetto. Si tratta dell’apertura di un servizio di “Intervento Precoce” rivolto ai piccoli da 0 a 6 anni con disabilità visiva e alle loro famiglie negli spazi della Sezione di Como dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti. Per quanto concerne il pullmino invece, sarà operativo quello messo che nella scorsa primavera era stato messo in preventivo ed acquistato dal Consiglio Regionale, un Wolkswagen nove posti con pedana per il carico delle carrozzine, che sarà fondamentale nell’organizzazione dei laboratori dei fine settimana dedicati ai ragazzi con disabilità complessa, che saranno realizzati, sempre nell’ambito del progetto Bloom Again, a partire da questo mese di ottobre. Il pullmino è stato già rodato durante i campi estivi per ragazzi con disabilità complessa dell’I.Ri.Fo.R. Lombardia risultando pienamente funzionale, grazie alla flessibilità degli spazi interni.

Le attività legate al progetto Bloom Again hanno avuto concretamente avvio in Lombardia all’inizio dello scorso febbraio, malgrado tutte le difficoltà create dall’emergenza sanitaria, con i corsi di Braille e tifloinformatica rivolti ai piccoli con disabilità visiva della scuola primaria e del primo anno della scuola secondaria. In particolare, i corsi di Braille hanno coinvolto i bambini del primo anno della scuola primaria, mentre i corsi di alfabetizzazione informatica e di tecnologia assistita erano destinati ai bambini fino al primo anno della scuola secondaria di primo grado. I 26 corsi avviati, per lo più a domicilio dell’utenza, si sono conclusi entro il 17 luglio 2021, con piena soddisfazione delle famiglie, dei ragazzi ed anche del personale docente.

“Sfruttando la curiosità per la tecnologia, e più spesso un’apprezzabile curiosità per la lettura di storie e racconti, i docenti hanno cercato di mantenere un approccio divertente e stimolante, che coinvolgesse l’alunno su diversi livelli, da quello ludico a quello concettuale – spiega Stefano Sartori, segretario I.Ri.Fo.R. Lombardia – seppure in misura diversa, i bambini hanno dimostrato interesse, inventiva e un produttivo spirito di sfida, che li ha portati a vivere l’esperienza del corso con entusiasmo. Anche gli stessi docenti ed operatori trarranno beneficio da questi risultati, toccando con mano le forti potenzialità di inclusione offerte dalle nuove tecnologie e delle metodologie didattiche utilizzate. Molto apprezzato è stato il fatto che UICI Nazionale e “Con I Bambini – Impresa Sociale”, finanziatrice del progetto, ci abbiano permesso di realizzare altri corsi di questo tipo nei prossimi mesi, prorogando la scadenza di quest’azione del progetto Bloom Again: potremo quindi intraprendere nuovi percorsi forti di un bagaglio di esperienze davvero prezioso”.

Regioni

Ti potrebbe interessare

Como – Un Servizio dove tutti i sensi hanno colore!

di

Sabato 05 Marzo c.a., presso la sede dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti di Como, è stato inaugurato il Servizio per...

I campi estivi in Lombardia (I.Ri.Fo.R. Lombardia)

di

Sono iniziate le prime attività del progetto “Bloom Again – tutti i sensi hanno colore”. Le immagini riguardano i campi estivi svolti...

I Mega Partner si raccontano – Centro regionale S. Alessio

di

  Intervistiamo ora le referenti del progetto «Bloom Again» per il Centro regionale S. Alessio «Margherita di Savoia» per i ciechi: Barbara...