Spazi vuoti per crescere!

di

Con l’arrivo dell’autunno e la ripartenza scolastica, anche il progetto Bell’Impresa! ha ripreso a pieno ritmo le attività nei territori, i contatti con le famiglie, le collaborazioni con i docenti.
L’estate è stato comunque un tempo di semina: di esperienze ludiche durante i campus per i ragazzi, di incontri di rete e di monitoraggio tra i partner e infine di riflessioni e collegamenti tra progettazioni diverse.
Un esempio riguarda la scuola primaria di Marano che quest’anno ha vissuto un radicale cambiamento, ovvero l’unione di due plessi in un’unica struttura.

Questo cambiamento ha portato ad un vuoto: lo stabile di Marano.

Così, durante l’estate, si è deciso di riempire questo spazio con energie e valori coerenti col percorso invernale di Bell’Impresa e in continuità con il gruppo di bambini coinvolti: nell’ambito dei centri estivi comunali è continuato il percorso di protagonismo e cittadinanza attiva, che ha portato per gioco i bambini alla creazione di una città e alla costruzione di un senso di cittadinanza e di appartenenza al territorio, istituendo ruoli e compiti per tutti i partecipanti, scrivendo una Costituzione che garantisse le regole dello stare bene in gruppo e votando ogni settimana un sindaco che amministrasse la città.

Con l’inizio del nuovo anno scolastico è ripartito il progetto Bell’Impresa nella sede di Marano, coinvolgendo 28 bambini e duplicando le attività su due pomeriggi. Si è ripreso il lavoro dell’anno scorso, durante il quale i bambini avevano creato la cooperativa de “I 7 lupi” che aveva realizzato un coloratissimo murales sul muro esterno della scuola, una casetta per gli uccellini da mettere nel cortile della scuola, un gioco da tavolo e un sito internet in cui raccogliere tutte le attività portate avanti nel corso dell’anno. L’amministrazione comunale, presenziando all’incontro di chiusura del primo anno di progetto, aveva riconosciuto la grande valenza educativa, a cui è affidato l’arduo compito di instaurare nella scuola e sul territorio un sentimento di fiducia nei confronti dei bambini, delle idee e dei sogni di cui sono portatori.

Quest’anno stanno già emergendo le nuove idee: prima fra tutte la voglia di realizzare dei mercatini di Natale, nel cortile della scuola, coinvolgendo le famiglie e l’amministrazione nell’allestimento delle bancarelle. L’obiettivo primo è quello di far emergere tutta la creatività e fantasia dei bambini, per “mantenere in vita questo spazio”, trasformandolo in un prezioso luogo di incontro, a portata di tutti i cittadini.
Emerge in maniera evidente che si sta lavorando verso una comunità educante attiva e partecipe, che si adopera per garantire il benessere e la crescita dei minori, per impegnarsi a crescere cittadini consapevoli ed attenti alla cura dei beni comuni, capaci di guardare al prossimo e non soltanto a se stessi. E’ questa la “sfida educativa” a cui tutti gli attori territoriali sono chiamati, per permettere alle comunità di crescere con i loro bambini, impegnandosi nell’educazione degli adulti del domani e lasciandosi a sua volta educare e cambiare da loro.

I bambini inoltre si stanno organizzando per la creazione di un giornalino, che possa raccontare a coetanei ed insegnanti del plesso di Valgatara le iniziative che la cooperativa intende sviluppare nei prossimi mesi, nell’intento di mantenere un contatto costante con loro. Il potere di un giornalino è anche quello di condividere le esperienze e far nascere collaborazioni importanti anche tra pari che stanno vivendo l’avventura della cooperativa scolastica in altri territori. Sarà così obiettivo dei prossimi mesi attivare uno scambio comunicativo tra le scuole primarie coinvolte in Bell’Impresa! per conoscere l’altro, aprire la mente a nuovi stimoli, vivere esperienze nuove.

I bambini, posti al centro di una scuola capace di aprirsi ed affidarsi all’altro, possono così vivere esperienze di crescita significative, creare sinergia fra le parti, scoprire nuove opportunità, imparare a viversi come risorsa e come fonte di arricchimento l’un l’altro.

Regioni

Ti potrebbe interessare

BAMBINI, RAGAZZI, IDEE, SOGNI … E UN TERRITORIO INTERO PER POTERLI REALIZZARE!

di

Ci sono storie che andrebbero raccontate fin dal loro avvio, per poter avere la possibilità di vederle crescere giorno dopo giorno. Proprio...

Un Summer Camp che ha il sapore di STEM

di

Nei mesi estivi appena conclusi ha avuto luogo, presso gli spazi di 311 Verona, un summer camp sulle STEM, discipline scientifico-tecnologiche, che...

Bell’Impresa: la voce di un genitore

di

Bell’Impresa è stato avviato anche nella scuola secondaria dell’Istituto Comprensivo di Sant’Ambrogio di Valpolicella (VR). Nadia è mamma di una ragazzina di...

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK