Soundscape – Imparare a conoscere grazie all’ascolto

di

Vi presentiamo alcune delle emozionanti produzioni audio-video frutto dei laboratori di Soundscape del progetto Art.Labs, un progetto selezionato da Con i Bambini nell’ambito del “Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile”.

Il Progetto Art.Labs nell’intento di coinvolgere ragazze e ragazzi in occasioni di sviluppo delle proprie capacità e di scoperta dei propri talenti attraverso molteplici forme di arte, ha proposto, in alcune località umbre, laboratori di Soundscape. Una RI-costruzione del paesaggio sonoro realizzata dai/lle ragazzi/e in collaborazione con Michele Mandrelli, Margherita Bellini e Filippo Ciccioli e guidata dalla docente Elisa Petrini che ha commentato dicendo: “Durante la nostra esistenza e le nostre giornate quotidiane siamo circondati da suoni e rumori, ma spesso non ce ne rendiamo conto. Eppure un mondo senza suoni, senza musica, senza voci e persino senza rumori sarebbe monotono e noioso e probabilmente non avremmo nemmeno il senso dell’orientamento. Soundscape, il paesaggio sonoro, è l’insieme dei suoni e dei rumori che caratterizzano un luogo o una civiltà”.

Il laboratorio di Soundscape prevede la costruzione di una mappa sonora dei luoghi che permetta di percepire, scoprire e “vedere” il mondo con un altro senso: l’udito. Il Soundscaping permette di creare la memoria dei suoni naturali e artificiali che ci circondano, dando valore ai suoni personali e unici che ci distinguono e che caratterizzano le nostre azioni e i luoghi che abitiamo. Durante i laboratori di Soundscape i ragazzi e le ragazze sono stati/e coinvolti/e in attività di movimento e di ascolto, attività grafiche, costruzione di sceneggiature, storie visive e sonore, in un’esperienza di composizione sonora basata sull’utilizzo di strumenti digitali, che ha consentito a tutti di elaborare delle “composizioni musicali” personali prescindendo dalla conoscenza della tecnica strumentale, grazie all’ausilio di strumenti tecnologici, come registratori audio, microfoni, cuffie e smartphone.

Alcuni dei laboratori di Soundscape proposti in Umbria si sono conclusi con l’elaborazione di tracce e videoclip che offrono una restituzione emotiva del percorso relazionale e di scoperta vissuto dai ragazzi e dalle ragazze all’interno degli “Young Space Lab” – spazi ad alta densità educativa creati o rivalutati grazie al progetto Art.Labs – in cui ai giovani è offerta l’opportunità di far fiorire talenti ed aspirazioni in un ambiente educativo che supporta la personalità di ciascun ragazzo/a, promuovendo la cultura della corresponsabilità nell’educazione all’interno della comunità locale, offrendo opportunità alternative alle forme di evasione virtuale, estremamente impiegate soprattutto in questo tempo di pandemia e distanziamento, fondate sulla relazione tra persone.

A Corciano (Pg), il laboratorio di Soundscape si è svolto con degli incontri intensivi durante il mese di Luglio 2021 presso lo Spazio Iqbal. Il gruppo formatosi era molto eterogeneo. Ogni partecipante si è aperto, mostrando agli altri il proprio mondo, proponendo l’ascolto di brani e dei testi che si sono configurati come porte che permettono un passaggio nelle loro vite. I ragazzi e le ragazze hanno lavorato alla realizzazione di una traccia musicale con un testo ideato e scelto da loro stessi. La traccia finale dal titolo “Ferite Aperte” è il frutto dei testi scelti dai/lle partecipanti e da alcuni canti originari della loro cultura di provenienza. Nella traccia sono presenti suoni ambientali della natura e del paesaggio, che sono stati registrati durante il laboratorio, montati in un videoclip in cui compaiono altresì murales e il parco circostante lo Spazio Iqbal.

 

A Città di Castello (Pg), invece, i/le ragazzi/e che hanno preso parte ai laboratori di Soundscape hanno sentito l’esigenza di raccontare, attraverso immagini e suoni, i propri desideri e le proprie inquietudini rispetto all’isolamento vissuto in quarantena e in relazione alle misure e alle disposizioni ancora vigenti in Italia, a causa della pandemia da Covid-19, ne è nato così il video dal titolo: Il Sogno di Rosa.

ART.LABS – Azioni per Rafforzare e sviluppare Talenti e Limitare l’Abbandono Scolastico, è un progetto promosso dall’Istituto Comprensivo Perugia 5, in partenariato con altre 25 realtà umbre tra Enti Pubblici e soggetti impegnati nel terzo settore, ed è stato selezionato all’interno del bando adolescenza 11-17, da“Con i Bambini” nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile.

Regioni

Ti potrebbe interessare

A Spoleto (Pg) da lunedì 28 giugno, al via i percorsi di arte, musica e teatro per adolescenti

di

I ragazzi e le ragazze trascorreranno le prossime 4 settimane estive con i nuovi laboratori di Percussioni, Teatro e Soundscape del progetto...

ART.LABS – Azioni per Rafforzare e sviluppare Talenti e Limitare l’Abbandono Scolastico

di

UMBRIA – Diventa on-line il progetto umbro selezionato all’interno del bando adolescenza 11-17, dall’impresa sociale “Con i Bambini”, nell’ambito del Fondo per il...

Lettura e musica. In Umbria si contrastano povertà educativa e dispersione scolastica facendo nascere passioni nei ragazzi

di

  Dall’Umbria parte il progetto Art.Labs, selezionato e finanziato dalla Fondazione Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà...

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK