Soundscape – Imparare a conoscere grazie all’ascolto

di

Vi presentiamo alcune delle emozionanti produzioni audio-video frutto dei laboratori di Soundscape del progetto Art.Labs, un progetto selezionato da Con i Bambini nell’ambito del “Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile”.

Il Progetto Art.Labs nell’intento di coinvolgere ragazze e ragazzi in occasioni di sviluppo delle proprie capacità e di scoperta dei propri talenti attraverso molteplici forme di arte, ha proposto, in alcune località umbre, laboratori di Soundscape. Una RI-costruzione del paesaggio sonoro realizzata dai/lle ragazzi/e in collaborazione con Michele Mandrelli, Margherita Bellini e Filippo Ciccioli e guidata dalla docente Elisa Petrini che ha commentato dicendo: “Durante la nostra esistenza e le nostre giornate quotidiane siamo circondati da suoni e rumori, ma spesso non ce ne rendiamo conto. Eppure un mondo senza suoni, senza musica, senza voci e persino senza rumori sarebbe monotono e noioso e probabilmente non avremmo nemmeno il senso dell’orientamento. Soundscape, il paesaggio sonoro, è l’insieme dei suoni e dei rumori che caratterizzano un luogo o una civiltà”.

Il laboratorio di Soundscape prevede la costruzione di una mappa sonora dei luoghi che permetta di percepire, scoprire e “vedere” il mondo con un altro senso: l’udito. Il Soundscaping permette di creare la memoria dei suoni naturali e artificiali che ci circondano, dando valore ai suoni personali e unici che ci distinguono e che caratterizzano le nostre azioni e i luoghi che abitiamo. Durante i laboratori di Soundscape i ragazzi e le ragazze sono stati/e coinvolti/e in attività di movimento e di ascolto, attività grafiche, costruzione di sceneggiature, storie visive e sonore, in un’esperienza di composizione sonora basata sull’utilizzo di strumenti digitali, che ha consentito a tutti di elaborare delle “composizioni musicali” personali prescindendo dalla conoscenza della tecnica strumentale, grazie all’ausilio di strumenti tecnologici, come registratori audio, microfoni, cuffie e smartphone.

Alcuni dei laboratori di Soundscape proposti in Umbria si sono conclusi con l’elaborazione di tracce e videoclip che offrono una restituzione emotiva del percorso relazionale e di scoperta vissuto dai ragazzi e dalle ragazze all’interno degli “Young Space Lab” – spazi ad alta densità educativa creati o rivalutati grazie al progetto Art.Labs – in cui ai giovani è offerta l’opportunità di far fiorire talenti ed aspirazioni in un ambiente educativo che supporta la personalità di ciascun ragazzo/a, promuovendo la cultura della corresponsabilità nell’educazione all’interno della comunità locale, offrendo opportunità alternative alle forme di evasione virtuale, estremamente impiegate soprattutto in questo tempo di pandemia e distanziamento, fondate sulla relazione tra persone.

A Corciano (Pg), il laboratorio di Soundscape si è svolto con degli incontri intensivi durante il mese di Luglio 2021 presso lo Spazio Iqbal. Il gruppo formatosi era molto eterogeneo. Ogni partecipante si è aperto, mostrando agli altri il proprio mondo, proponendo l’ascolto di brani e dei testi che si sono configurati come porte che permettono un passaggio nelle loro vite. I ragazzi e le ragazze hanno lavorato alla realizzazione di una traccia musicale con un testo ideato e scelto da loro stessi. La traccia finale dal titolo “Ferite Aperte” è il frutto dei testi scelti dai/lle partecipanti e da alcuni canti originari della loro cultura di provenienza. Nella traccia sono presenti suoni ambientali della natura e del paesaggio, che sono stati registrati durante il laboratorio, montati in un videoclip in cui compaiono altresì murales e il parco circostante lo Spazio Iqbal.

 

A Città di Castello (Pg), invece, i/le ragazzi/e che hanno preso parte ai laboratori di Soundscape hanno sentito l’esigenza di raccontare, attraverso immagini e suoni, i propri desideri e le proprie inquietudini rispetto all’isolamento vissuto in quarantena e in relazione alle misure e alle disposizioni ancora vigenti in Italia, a causa della pandemia da Covid-19, ne è nato così il video dal titolo: Il Sogno di Rosa.

ART.LABS – Azioni per Rafforzare e sviluppare Talenti e Limitare l’Abbandono Scolastico, è un progetto promosso dall’Istituto Comprensivo Perugia 5, in partenariato con altre 25 realtà umbre tra Enti Pubblici e soggetti impegnati nel terzo settore, ed è stato selezionato all’interno del bando adolescenza 11-17, da“Con i Bambini” nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile.

Regioni

Ti potrebbe interessare

Art.Labs per la socialità dei ragazzi anche durante la pandemia

di

La scuola rappresenta da sempre una fonte d’insegnamento delle materie di studio, ma ha anche nella sua essenza la socialità, intesa come...

Ripresi in presenza i laboratori di Urban Art e Percussioni a Terni (Umbria)

di

A Terni (Umbria) dal 30 giugno 2020 hanno potuto rivedersi e riprendere il percorso di ART. Labs in presenza i 35 ragazzi...

I caffè letterari con gli adolescenti per formare anche lettori volontari

di

I Caffè Letterari, sono i Laboratori creativi di Lettura (gratuiti) del Progetto Art LABS, sono spazi di avvicinamento alla lettura tenuti da...