Arteteca buona la prima, un successo il convegno di apertura

di

Incoraggiante successo di pubblico per il convegno di presentazione del progetto Arteteca – ludoteche museali, selezionato dall’impresa sociale Con I Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto alla povertà educativa minorile. L’incontro, che si è tenuto presso la Casa delle Arti e dei Mestieri al Pio Monte della Misericordia in via Tribunali a Napoli, è stata l’occasione per confrontarsi sul tema costruire la comunità educante, uno degli obiettivi alla base del progetto Arteteca. Il convegno, a cui hanno preso parte medici specializzandi; insegnanti ed operatori del Terzo Settore è stato, di fatto, il primo mattone che porterà a settembre all’apertura di due ludoteche museali gratuite che ospiteranno 200 bambini dai 3 ai 6 anni, divisi tra le sedi del Pio Monte della Misericordia e il Museo dell’Antica Capua e Mitreo (Santa Maria Capua Vetere). Ad aprire il convegno e fare gli onori di casa, è stata Carla Capaldo presidente di Cora (capofila di Arteteca), la quale ha illustrato alla platea la struttura e la finalità del progetto.

Alessandro Pasca di Magliano (sovrintendente del Pio Monte della Misericordia) e Ida Gennarelli (direttore del Museo dell’Antica Capua) hanno proseguito spiegando l’importanza del progetto e che i musei coinvolti non sono soltanto luoghi d’arte ma centri aperti anche al sociale e alla crescita della comunità di riferimento.

Maria Patrizia Stasi, presidente della Fondazione Banco Napoli per l’Assistenza all’Infanzia ha rinnovato la vicinanza della sua organizzazione al progetto Arteteca.

L’Assessore all’istruzione e alla scuola del Comune di Napoli, Annamaria Palmieri, ha evidenziato l’importanza di questi progetti nella formazione extrascolastica e sociale dei bambini, ricordando che il suo Ufficio fornirà tutto il sostegno possibile per la buona riuscita di Arteteca.

Ugo Marani, professore di economia e finanza internazionale all’Università degli Studi di Napoli L’Orientale, ha dato il via al confronto, parlando di “politica culturale”, e dei processi di riforma che negli ultimi decenni hanno interessato, tra gli altri, il settore museale.

Enrica Morlicchio, ordinario di Sociologia economica all’Università degli Studi di Napoli Federico II, si è soffermata, invece, su una delle trappole della povertà: l’incapacità di progettare il proprio futuro e individuare gli strumenti necessari per raggiungere gli obiettivi prefissati.

“Eco-merenda”, sostenibilità ambientale, orti sinergici e riciclo, intesi come forma di innovazione didattica e coinvolgimento della comunità educante, sono stati i temi portati da Maria De Biase, dirigente scolastico dell’I.C. Santa Marina Policastro (SA).

Il professor Alfredo Guarino, direttore della Scuola di Specializzazione in Pediatria Università Federico II, ha spiegato come la povertà educativa incida sulla salute dei bambini, poiché indulge verso una serie di comportamenti sbagliati, dall’alimentazione squilibrata alle vaccinazioni mancate o incomplete. Da qui, la scelta di essere, come Scuola, partner di Arteteca, sia per assicurare uno screening pediatrico ai piccoli utenti delle ludoteche museali, sia per avvicinare i futuri pediatri, oggi specializzandi, ad una relazione coi pazienti che sia fondata anche sull’empatia coi pazienti.

La chiusura del convengo è stata affidata a Carlo Borgomeo, Presidente della Fondazione con il Sud e dell’impresa sociale CON I BAMBINI, il quale ha evidenziato come il progetto Arteteca sia interessante per come punti a coinvolgere una comunità educante che supporta la scuola ma va oltre quest’ultima, grazie ad un partenariato vario che annovera i musei come protagonisti e non solo come localizzazioni dell’intervento. Un’innovativa idea progettuale quella di Arteteca, ma il partenariato – ha insistito Borgomeo – deve da subito lavorare sulla sostenibilità successiva e cioè fare in modo che le due ludoteche possano proseguire anche al termine dei 30 mesi di progetto.

Ida Gennarelli, Direttore dell’Anfiteatro Campano e del Museo dell’Antica Capua e Mitreo

Alessandro Pasca di Magliano, sovrintendente del Pio Monte della Misericordia

 

Regioni

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK