Marina Condivisa

di

I Laboratori di comunità dedicati al quartiere si sono allargati fino a coinvolgere la Scuola e le realtà commerciali in prossimità del Centro di quartiere. Da questa alleanza è nata lazione Marina condivisa, una delle prime azioni pilota per un quartiere educante condiviso, sostenibile e solidale. 

Le realtà locali sono state sensibilizzate sui temi della condivisione (e del riciclo). Con bambinə e ragazzə del Centro di quartiere e 30 studentə della scuola secondaria di I grado Manno dell’Istituto comprensivo Satta-Spano-De Amicis si è organizzata una mappatura partecipata del quartiere per riflettere insieme sugli spazi di condivisione, in particolare sui servizi di riciclo, di scambio e di riuso già presenti: punti di raccolta per materiali riciclabili; mercatini dell’usato; librerie di quartiere.

Le attività si sono svolte nel corso di alcuni mapping party per il quartiere allo scopo di osservare, confrontarsi, riflettere insieme sulla condivisione tra cittadine e cittadini e sul come sia possibile attivarsi insieme e promuovere buone pratiche di condivisione

Dopo la mappatura e l’attività di riflessione su quanto mappato, ci se è chiesti che cosa fare per attivirsi concretamente nel quartiere: per esempio individuare potenziali spazi di condivisione tra le strade; proporre lo scambio/baratto di libri, vestiti, giochi negli spazi pubblici e privati; scrivere e condividere con il quartiere un breve patto educativo di impegno condiviso.

Attraverso interviste rivolte ai commercianti del quartiere, sono stati catalogati i servizi di riciclo, scambio e riuso già in essere, ed è stata richiesta la disponibilità ad intraprendere “iniziative di condivisione”.

[naviga la mappa Accresce su FirstLife]
Si è dunque passati alla fase operativa: con l’Associazione Efys e le classi della Manno si sono individuati i punti di scambio e nel corso di un’esplorazione per le strade del quartiere sono state distribuite le cassette condivise delle bambine e dei bambini presso alcuni commercianti.

Le cassette contengono libri, piantine e qualche gioco, sono state contrassegnate con i loghi dei progetti e ad ogni cassetta è stato associato un numero ed un nome, di modo che tuttə insieme ci si senta responsabilizzatə a prendercene cura per i prossimi mesi.

Le prima dieci cassette condivise sono state consegnate ai rispettivi curatori: Piercarla al Caffè Savoia, Verdolina da Namaste, Polly alla Libreria Mondadori, Green Scatola al Suq, Pinuccia alla tabaccheria di via Baylle, Alberetta all’Angolo Rosa (Lippi), Genoveffa dal fabbro, Pinuccia nel negozio di Al Ridi, Violetta al Maverick, Gervasia al Vicinato alimentare 🙂

I ragazzi hanno avuto l’opportunità di presentare l’iniziativa contribuendo a promuoverla efficacemente. I libri colorati e la loro allegria hanno infuso al quartiere un’atmosfera di vivacità che fa ben sperare!

Ma non solo, i punti di scambio promossi dai più giovani sono aperti anche agli adulti e nell’ambito dei laboratori di comunità Accresce si è consolidata la mappatura ed organizzato un nuovo appuntamento in giro per il quartiere, con grandi e piccoli che insieme si sono uniti nell’attività di composizione e poi di consegna delle cassette condivise.

Le attività che hanno aderito all’iniziativa sono altrettante e le cassette condivise sono ora diventate 20 con la consegna di: Sakè al Caffè Barcellona, Alga al bar Al Collegio 2.0, Alice al Museo Sant’Eulalia, Uno alla gelateria PeterPan, Dea al Rainbow, Snoopy da Inveloveritas, Luca al Caffè Letterario e Garou alla gelateria Stefino! [In arrivo da Leda e da Cibarius]

Vedi il video delle consegne su Youtube!

Il bookcrossing delle bambine e dei bambini per un quartiere condiviso nasce dalla collaborazione tra i laboratori di comunità Accresce e i cantieri territoriali di Green School Cagliari – progetto promosso dall’Associazione Efys con la Città metropolitana di Cagliari e realizzato grazie al sostegno dell’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo.

In collaborazione con Istituto Comprensivo Satta-Spano-De Amicis, Inmediazione, F4CR Network e Unica Radio con il supporto di Sardina Open Data, Puntozero e FirstLife

Un grande grazie alle prof.sse Tiziana Ligas e Tania Tedde [qui un resoconto della scuola]

PRESSO:

Centro di Quartiere
La Bottega dei Sogni

Piazza Savoia, 4
Cagliari

INFO:

info@efys.it | 3349608170

Regioni

Ti potrebbe interessare

Laboratori di comunità

di

in collaborazione con Inmediazione e Unica Radio con il supporto di Sardina Open Data, Puntozero e FirstLife Le attività laboratoriali dedicate al quartiere per...

Laboratorio TASINARARA

di

in collaborazione con Inmediazione   TASINARARA (“come si dice” in lingua sarda) è un laboratorio video che si propone di costruire insieme...

Un caffè insieme!

di

in collaborazione con UNICA – Università degli Studi di Cagliari Un incontro dedicati ai genitori del quartiere, un’occasione strutturata in maniera informale...